Bradenton Academics

Posted by

October 15, 2014

Sport su strada: una passione che non si estingue

f1Gli italiani amano lo sport, è una cosa nota. Tra tutti, indubbiamente il calcio è la nostra vera passione e, diciamocelo, siamo tutti un po’ allenatori.

Oltre il calcio, altri sport che ci fanno spesso perdere la testa sono il basket e la pallavolo, il tennis, ma anche gli sport su strada, come la Formula 1 o i rally.

Proprio il “grande circo” è quello più seguito in assoluto tra gli sport stradali, vuoi per l’appeal di marchi italiani famosi come la Ferrari, vuoi per la simpatia che proviamo per piloti del nostro paese e non solo. Oltre a questo, gli italiani hanno un po’ il brivido della velocità nel sangue e dunque viene naturale avere simpatia per questo sport (e per altri sport da strada).

Se poi aggiungiamo le particolarità che contraddistinguono la Formula 1 rispetto ad altri sport di corse, come ad esempio le piccolezze tecniche che possono fare la differenza in gara (alettoni, scarichi, gomme Formula 1, ecc) o lo spettacolo dei paddock, ecco spiegato il grande amore degli italiani verso questo sport che possiamo tranquillamente definire il “re” tra gli sport di corsa.

Abbiamo citato anche i rally, che indubbiamente raccolgono una buona parte di appassionati di corse: le macchine truccate, le strade sterrate, le derapate, sono tutte cose che ci tengono incollati allo schermo.

Per chi ama le due ruote, invece, la Moto GP è lo sport per eccellenza, con le gesta dei vari Valentino Rossi, Marquez e Pedrosa da seguire dal primo all’ultimo giro, il rischio calcolato dei piloti e, in generale, le emozioni che questi “pazzi scatenati” sanno regalarci ogni volta che cavalcano i loro bolidi.

Comments are disabled